sabato 9 febbraio 2013

Averla Maggiore ...quasi un piccolo rapace


L'Averla è sicuramente uno degli uccelli che da sempre mi ha incuriosito per le sue attitudini più da piccolo rapace che non da passeriforme quale è. Questo uccello delle dimensioni all'incirca di un merlo adotta strategie di caccia che sono alquanto singolari per un passeriforme. Aggressivo con i rivali anche più grandi di lui si nutre di insetti, piccoli rettili, pccoli roditori e talvolta anche di piccoli uccelli come il pettirosso. Abbastanza raro in Toscana ama svernare nelle stesse zone che occupa da Ottobre a Febbraio-Marzo per poi ripartire con destinazione il nord europa. Per questo gradito e fortunato incontro devo ringraziare Gli amici del Parco della Piana di Sesto F.no (ANPIL Podere la Querciola) ed in particolare Simone Guidotti per il grande lavoro svolto. L'esemplare in questione è inanellato quindi probabilmente è lo stesso che frequentava la stessa zona lo scorso anno. Ho tolto l'anello in post produzione con un piccolo e banale intervento perchè mi piaceva ritrarre questa splendida creatura cosi come madre natura l'ha creata. Vederla arrivare all'improvviso con l'intento di predare dei piccoli roditori è stata una grande emozione e le foto non rendono merito alla bellezza della scena che è durata pochissimo ma quanto basta per rimanere indelebile nella memoria e per fortuna nel sensore della mia Canon 7D :-)











Posta un commento