giovedì 3 maggio 2012

Cervi a Primavera ...

" Io rinascerò ... Cervo a Primavera " cantava il grande Cocciante ...ed ignorando la facile ironia sulle mie corna :-) da parte di alcuni simpatici amici che sanno di questa  passione devo dire che
mai titolo di post fu più azzeccato per descrivere il particolare momento biologico di questi animali. In pratica ogni Cervo maschio ha una sua particolare "rinascita" durante la stagione primaverile.

Molti non sanno infatti che questi animali ogni anno rinnovano i loro palchi. Il Cervo adulto perde le sue vecchie stanghe generalmente fra il mese di Febbraio e Marzo mentre i giovani ritardano un pò la "gettata" fino al mese di Aprile. Subito dopo la caduta ricrescono le nuove stanghe ricoperte da un tessuto epidermico molto particolare, il " velluto " che rende il palco bellissimo e lo protegge durante l'ossificazione. Una volta che l’ossificazione è completata generalmente nel mese di Agosto il velluto muore e si stacca ed il palco prende il suo aspetto più conosciuto.


Cervo Maschio adulto fotografato qualche gg fa con spledido palco in velluto ( appennino pratese )


Nella foto sopra è ritratto un maschio adulto con palco gia in avanzato stato di crescita per il periodo mentre sotto un maschio giovane ( subadulto ) fotografato lo stesso giorno con il nuovo palco ancora molto
indietro rispetto al precedente.

Cervo maschio che ha perso il suo palco da pochi giorni ( appennino pratese )



Mi sono appassionato a questa specie da non molto tempo. Ho imparato a conoscere le loro abitudini grazie ad alcuni amici appassionati quanto e forse
più di me. Grazie a loro ho imparato tante cose sulla biologia dei Cervi appenninici, il resto lo hanno fatto i cervi ed il bosco dai quali ho attinto l'esperienza sul campo necessaria per poterli avvicinare e fotografare cercando sempre di avere la massima attenzione a non disturbarli . Fra i tanti animali "nostrani" che ho avuto la fortuna di incontrare il Cervo per me è sicuramente
il più interessante e il più affascinante data la sua innata eleganza e fierezza .


Cervo maschio incuriosito dai "click" della mia reflex




Ora i nostri amici ungulati devono approfittare della fine della siccità e nutrirsi nei (finalmente) verdi e rigogliosi pascoli che purtroppo nel nostro appennino non sono poi cosi numerosi.






La loro principale attività adesso è quella di brucare a più non posso per avere la massima forma nella prossima stagione riproduttiva .


Cervo maschio intento a brucare ... si nota il particolare velluto che ricopre il nuovo palco




Poi reinizierà tutto di nuovo da capo ...altro giro...altro palco ....






Posta un commento