sabato 21 luglio 2018

Allocchi e Allocchini ...

Ci sono notti in cui succedono cose particolari e non sempre si possono capire i motivi. Il mondo animale vive delle sue regole ...che spesso noi tendiamo ad "umanizzare" ...di dettagli per noi insignificanti ma per loro fondamentali. Cosi una sera d'estate passata a prendere un pò di fresco sopra le colline della città si trasforma in una scorribanda di Allocchi che ci girano intorno quasi a prendersi gioco di noi :-) . Si tratta probabilmente di una coppia consolidata e dei piccoli involati da qualche mese. Che ci siano dei giovano lo abbiamo intuito dal piumaggio ...dalle dimensioni e dagli atterraggi sui rami a volte un pò goffi . La bellezza di questi animali è sempre folgorante ...è come se si vedessero per la prima volta ...eppure di serate passate a fotografarli ne abbiamo organizzate ...ma non ci si annoia mai con uno spettacolo del genere.






domenica 8 luglio 2018

Il giovane Picchio Verde

Nuovi nati in giro per i prati di Cava Volpaia ( ex Anpil Monferrato Bagnolo Prato ) ...gironzolano in cerca di prede ...fanno le prime esperienze di caccia ...conoscenza del territorio e di fuga dai predatori. Cosi mentre aspettavo la Poiana ...che non è passata :-) ...arriva lui baldo giovane di Picchio Verde che assieme ai fratelli passava gia da un po’ avanti e indietro... crivellando tronchi e terriccio in cerca di vermi ed insetti. Eccolo mentre si mostra in tutta la sua bellezza ...esaltata dalla calda luce del tramonto di un torrido fine settimana di questa estate 2018.






sabato 30 giugno 2018

Le Upupe

Piacevole sorpresa quest'anno in Cava Volpaia ( Bagnolo - Prato ). Un mulinare di ali bianco nere di  una decina di Upupe ...che con il loro classico volo "sfarfallante" si sono radunate nei prati a caccia di prede. Dovrebbero essere un paio di nidiate che si sono raggruppate con i genitori che ogni tanto fanno capolino scacciando i membri intrusi nella loro famiglia. La scena è stata veramente emozionante ...mai viste tutte assieme in questo numero ...e con i più giovani che dai posatoi chiedevano l'imbeccata ai genitori. Posto stupendo ...luce top ...soggetti interessanti ...un luogo incantevole dove passare qualche ora in compagnia della propria reflex .










lunedì 4 giugno 2018

Tutti pronti per l’ Estate ?

Come ogni fine Primavera nel mondo animale c’è un gran fermento. Nelle tane e nei nidi ci sono ciccioli o pulli da sfamare ed i genitori si fanno in quattro per procurarsi il cibo. La volpe come si vede dalla foto è in muta ed il cervo sfoggia il suo bel palco in velluto. Questo per me è il più bel periodo dell’anno. Il sole inizia a scaldare seriamente ..le giornate sono lunghissime...gli animali si fanno avvicinare più facilmente e per un fotografo naturalista è un po’ più semplice riprendere scene interessanti. 







domenica 6 maggio 2018

Il Tasso ...

Il Tasso è uno degli abitanti del bosco che preferisco...lo incontro spesso la mattina presto o all’imbrunire ma quasi mai riesco a fotografarlo decentemente. Questa volta complice la sua fame :-) sono riuscito a fotografarlo abbastanza bene e con luce discreta. Essendo sotto vento lui non riusciva a sentire il mio odore e siccome stava sgranocchiando qualche cosa sotto terra mi ha permesso anche di osservarlo per qualche minuto.

Il Tasso è un mustelide abbastanza grande e lo si può trovare un po’ in tutti gli ambienti forestati sia di pianura che di montagna dal livello del mare fino ai 2000mt. E’ un animale estremamente elusivo e di abitudini crepuscolari e notturne. Conduce una vita solitaria o in piccoli gruppi familiari che condividono la stessa tana. Ha una vista limitata ...diciamo che è miope ...e un olfatto molto sviluppato ...emette dei dei versi variabili a seconda dello stato d’animo ...tipo sbuffi - soffi e grida stridule quando è irritato o nel periodo degli amori. Ha un’alimentazione onnivora ma la sua dieta principale è composta da frutti , funghi , radici, tuberi, bacche, castagne ghiande , fagioli , erba, corteccia, lombrichi, insetti, lumache e talvolta anche piccoli vertebrati. I Tassi sono monogami e l’accoppiamento avviene solitamente in estate nel mese di Agosto quando la femmina attira il proprio maschio facendo una specie di danza che consiste in una camminata a cerchio davanti a lui. La gestazione dura circa 7-8 mesi e la femmina partorisce i piccoli tra fine inverno ed inizio primavera. I piccoli raggiungeranno le dimensioni degli adulti e diventeranno autonomi verso la la fine dell’autunno.









venerdì 27 aprile 2018

Assiolo !

L’ Assiolo ( Otus Scops ) nella piana Pratese non l’avevo ancora incontrato...anzi prima d’ora non l’avevo proprio mai visto dal vivo. Cosi una sera al ritorno da una pizzata tra amici sentiamo dei richiami strani ...monotoni e ripetuti ....kiou kiou kiou kiou ...un suono delicato ....quasi ipnotico. Ci avviciniamo e non vediamo niente per un be po’ poi sentiamo muovere delle foglie e con la pila boom eccoti il più bel gufo che abbia mai visto. Più che gufo è meglio definirlo “gufetto” visto che ha più o meno le dimensioni di un merlo E’ li che ci guarda ...è bellissimo e incavolassimo :-) ...o meglio sembra  arrabbiato dallo sguardo minaccioso ma in realtà se ne sta li davanti a noi senza dare segni di timore o nervosismo ...cosi in tutta tranquillità ci permette di scattare alcune foto.

Questo gufetto arriva in Italia verso Marzo dal continente Africano dove sverna...sembra che la sua migrazione sia distribuita in piccoli nuclei familiari e non in grandi assembramenti ...ma soprattutto la cosa straordinaria è il fatto che arriva in Europa con un unico volo ininterrotto senza soste. Nidifica in cavita di alberi ed il suo habitat sono boschi di latifoglie intervallati a prati e spazi aperti.

La sua presenza in Europa non è ancora a rischio ma da ultimi censimenti purtroppo la tendenza è ad una netta diminuzione della densità di coppie dovuta principalmente ai cambiamenti del suo habitat naturale. Speriamo che questo trend possa arrestarsi. Intanto vi propongo questi scatti che lo mostrano in tutta la sua bellezza!







lunedì 16 aprile 2018

La primavera del Cervo ....

Un esempio di cambio stagionale visto da una prospettiva diversa.

In montagna gli alberi... come si vede dai faggi sullo sfondo.... non hanno ancora messo la foglia ...il primo verde fatica un po’ a dare sfoggio di se nei prati. Fino a qualche gg fa faceva ancora freschino ....qualche toppa di neve qua e là ....ma osservando questi splendidi animali si può vedere come loro siano già avanti col cambio di stagione. I più adulti hanno gia il palco quasi ad un terzo ...i subadulti... come l’esemplare in primo piano nella prima foto sottostante... hanno iniziato la ricrescita da poco ....mentre i piu giovani fanno ancora sfoggio delle loro esili corna...come si vede dalla seconda foto sotto ...e comunque ben presto anche loro le perderanno. Ed ha inizio un altro giro di valzer !