sabato 14 aprile 2012

Sono tornate le Cicogne ...

La scorsa primavera la piana pratese ha assistito ad un importante evento naturalistico, il ritorno della Cicogna Bianca come uccello nidificante. Dopo una lunghissima assenza da un decennio a questa parte la loro presenza in Toscana e nella nostra provincia si è fatta via via sempre più importante e tangibile cosi che a Prato abbiamo potuto assistere negli ultimi anni a diversi tentativi di nidificazione tutti purtroppo andati male. Lo scorso hanno la nidificazione è stata portata a termine al punto che le uova si sono schiuse ma i genitori hanno abbandonato il nido, prabilmente perchè non riuscivano più a procurarsi il cibo necessario a causa della perdurante siccità .

Una delle cicogne bianche pratesi dello scorso anno in uno dei laghetti della piana



Durante la migrazione di questa primavera un gruppo di cicogne si è rifermato nella nostra piana e due esemplari hanno ricominciato la costruzione del nido nello stesso sito di nidificazione del 2011 ( probabilmente sono gli stessi individui dello scorso anno ).



La coppia intenta a procurarsi il cibo




In un tardo pomeriggio di qualche giorno fa ho potuto cosi assistere da distanza "di sicurezza "alla bellissima scena della costruzione e consolidamento del loro nido. Lassù in cima al traliccio si sono alternate portando rami e rametti con un affiatamento ed una collaborazione quasi incredibili.


fasi della costruzione del nido



Uno spettacolo e una grande soddisfazione poter rivedere questi stupendi animali nella nostra piana
Speriamo che la coppia possa quest'anno portare a termine il proprio ciclo riproduttivo e per questo dobbiamo benedire la pioggia di questi giorni che rialimenterà canali e laghetti prosciugati dalla lunga assenza di precipitazioni. Per loro in questo momento è fondamentale trovare cibo  per non abbandonare il sito scelto per la nidificazione e successivamente per poter sfamare la prole.






Speriamo quindi nei prossimi mesi di poter assistere alla nascita e all'involo dei pulli ...sarebbe un grande evento ed uno stimolo a proseguire nella politica di tutela, valorizzazione e salvaguardia delle aree umide e rurali della piana ed in particolare della provincia di Prato.









Posta un commento