martedì 1 ottobre 2013

Bramito 2013: Il Guerriero ferito ...


A volte capita di cogliere l' attimo ...a volte no. 
Per un fotografo naturalista essere al momento giusto nel posto giusto è il risultato della somma di tante variabili...il lavoro di preparazione, la conoscenza del luogo, le osservazioni, la caparbietà, il tempo... ma ci vuole sempre anche una buona dose di fortuna. 
La serie di scatti sottoriporati ritrae un bel maschio verace appenninico che finalmente si è mostrato allo scoperto dopo tante uscite a vuoto. La soddisfazione nel poterlo finalmente fotografare è stata grande ...ma rimane un pò di amaro in bocca per non essere riuscito a riprendere il combattimento avvenuto pochi istanti prima con un suo avversario che quando sono arrivato se ne stava messamente andando ...sconfitto ma non domo. 
Mentre mi avvicinavo lentamente all'arena sentivo nitidamente gli schiocchi dello scontro fra le corna ...gli sbuffi ...le scivolate ...sentivo tutto ma non potevo essere troppo precipitoso nell'avvicinamento altrimenti avrei compromesso tutto. E' cosi che per pochissimo ho perso il combattimento... ma per fortuna non il combattente...che come si vede riporta su un fianco i segni dello scontro. 
Lui quasi incurante del dolore continuava a bramire furiosamente come a ribadire la sua vittoria. Io intimidito da tanta potenza sono rimasto immobile dietro la mia rete mimetica ad osservare ammirato tale spettacolo...scattando ogni tanto per non farlo insospettire. Il campione non si è mai accorto della mia presenza ...ma poco dopo lentamente si è ritirato nel folto della macchia raggiungendo le femmine del suo harem. 







Posta un commento