venerdì 21 giugno 2013

Migrazioni : L' Upupa ...

Nelle calde e assolate giornate tardo primaverili ed estive vi sarà capitato di udire in lontananza un richiamo in lontananza tipo ..u-puu-puu ; u-puu-puu. Si tratta del canto dell'Upupa (hoopoe upupa epops )un elegante e timidio uccello che frequenta in buon numero le nostre pianure e colline dove predilige luoghi caldi e secchi frequentando prati parchi boschi e coltivi in particolare frutteti e vigneti. Conduce una vita solitaria, al massimo in coppia eventualmente si formano dei piccoli gruppi quando l’uccello migra. Si ciba di vermi ed insetti che cattura col lungo becco e poi lancia in aria ingoiandoli al volo. Si riproduce in Maggio nidificando in tronchi cavi o fessure su muri di vecchi edifici contadini o anche in buchi ricavati sul terreno. Il nido emette uno sgradevolissimo odore in quanto non viene mai ripulito anche per difendersi dai predatori oppure per attirare insetti di cui si cibano. 

Anche quest'anno come fanno da anni, due upupe hanno nidificato in un vecchio fienile abbandonato nella cavità del muro. Un pò in ritardo sulla solita tabella di marcia sono usciti tre piccoli ben cresciuti e vivaci che ben presto hanno imparato ad essere autonomi ed a procurarsi il cibo da soli sotto l'occhio vigile dei due genitori sotto ritratti all'ingresso del fienile.










Posta un commento