sabato 26 maggio 2012

Merlo Acquaiolo ... il folletto dei torrenti !

Girovagando per l'appennino preso dalle mie molteplici passioni ho avuto l'occasione ed il piacere di poter osservare una coppia di Merli Acquaioli ( cinclus -cinclus) prima che iniziasse la stagione riproduttiva. Molti non conoscono questa specie di passeriforme e devo dire che anche io l'ho ignorato fino a che un giorno incontrato quasi percaso grazie ad un amico pescatore, questo folletto è riuscito a catalizzare la mia attenzione e curiosità grazie alle sue particolarissime attitudini.

Merlo acquaiolo ( cinclus cinclus ) appennino tosco emiliano



Poterlo osservare anche da lontano è davvero una esperienza bellissima. Innanzitutto occorre evidenziare che il il Merlo acquaiolo è l'unico passeriforme capace di immergersi nell'acqua e di nuotare. Si avete capito bene ...lui può nuotare ed è capace anche di camminare sul fondo dei torrenti. In pratica è una creatura che può volare camminare e nuotare. Come dicevo il Merlo Acquaiolo fa parte dell'ordine dei Passeriformi ed è facilmente riconoscibile grazie al suo segno distintivo principale ...il petto bianco.



Merlo acquaiolo ( cinclus cinclus ) appennino tosco emiliano




Fuori dal periodo riproduttivo le sue attività principali sono la ricerca di cibo ed il riposo. Ama sostare e riposare sui massi dei torrenti dedicandosi alla pulizia e all'impermeabilizzazione del piumaggio che avviene grazie ad una particolare ghiandola che produce un sebo che lui sparge sulle piume col becco.






Il Merlo acquaiolo si ciba preferibilemente di insetti acquatici di larve molluschi e vermi che cattura sul fondo  dei corsi d’acqua ma non disdegna nemmeno piccoli pesciolini come riprodotto nella fortunata foto seguente. Curiosamente ha una alimentazione molto simile a salmonidi come le trote e con loro condivide gli habitat pur essendo un uccello. Anche per questo è ottimo indicatore della qualità delle acque che popola.






Di creature particolari ce ne sono tante nella nostra bella regione ma questa credo meriti i primi posti della classifica per bellezza habitat ed abitudini. Vedere un passeriforme nuotare tuffarsi immergersi anche per una trentina di seconda è qualcosa di emozionante e non usuale.







Viva il Merlo Acquaiolo folletto dei nostri torrenti  !


Posta un commento